Radio CB – Normativa

In base al D.lvo 259/03 l’utilizzo di apparati CB, per uso amatoriale, è divenuto di libero uso. Regime recentemente esteso (circolare del 20 gennaio 2009) anche agli apparati PMR 446 e PMR 446 Digitale in applicazione delle decisioni CEPT ERC/DEC/(98)25 e CEPT ECC/DEC/(05)12.

Per utilizzare  la radio CB (Citizen Band o Banda cittadina) è tuttavia necessario presentare  al Ministero delle Comunicazioni la dichiarazione d’inizio attività che potete trovare qui

La richiesta va indirizzata con racc. A/R all’Ispettorato Territoriale competente per regione di residenza.

Nella raccomandata bisogna allegare anche una fotocopia della carta di Identità e l’attestazione di versamento  del contributo annuale.

Il Contributo annuale deve essere versato tramite C/C postale. 

Gli estremi per il versamento sono reperibili nel sito del Dipartimento delle Comunicazioni nelle pagine dedicate all’Ispettorato competente per area geografica. La causale è:  Contributo radio Banda Cittadina anno xxxx

Il contributo è riferito all’anno civile (1 gennaio – 31 dicembre). Pertanto se la dichiarazione di inizio attività è presentata in corso d’anno (ad esempio a Giugno), il primo contributo copre solo sei mesi.

Successivamente è sufficiente pagare annualmente (entro il 31 gennaio) il contributo di 12 euro con il quale è consentito possedere un numero illimitato di apparati, sia fissi sul fuoristrada  che mobili.

L’uso dell’apparato CB è consentito finché si paga il contributo. Quando si decide di cessare tale attività è sufficiente non pagare più il canone annuale di 12 euro facendo automaticamente decadere la dichiarazione di inizio attività.

Dopo dieci anni o in caso di decadenza automatica per sospensione del pagamento del contributo annuale la dichiarazione di inizio attività deve essere ripresentata.

Si cosiglia  ovviamente di portare con se almeno la fotocopia della ricevuta di versamento da esibire nel caso di controlli da parte delle forze dell’ordine.

 


 

Per la Lombardia la sede dell’Ispettorato Territoriale è la seguente:

via Principe Amedeo, 5 – 20121 – Milano (MI)

Gli altri estremi del versamento sono i seguenti:

C/C postale: 425207 intestato a: Tesoreria Provinciale dello Stato di Milano.

I residenti in Lombardia possono scaricare una versione con l’intestazione già compilata al seguente link: dichiarazione d’inizio attività per la Lombardia.